homepage

ASD PERUGIA CALCIO Ritiro a Montone, il primo giorno dei biancorossi

Il presidente Damaschi: “Ripartiamo con un bagno di umiltà

per riportare il Perugia nel calcio che conta!”

Perugia, 29 lug ‘10 - Sala dei Notari (Palazzo dei Priori) gremita giovedì mattina (29 luglio) per la presentazione ufficiale della società ASD Perugia Calcio Srl cui hanno partecipato oltre ai soci, lo staff e la squadra, le istituzioni, gli sponsor e i tifosi.

All’incontro con la stampa sono intervenuti: Roberto Damaschi, presidente dell’ASD Perugia Calcio, Luigi Repace, presidente del Comitato Regionale Umbria – LND, Marco Vinicio Guasticchi, presidente della Provincia di Perugia, e il primo cittadino di Perugia Wladimiro Boccali. Presentazione dell’organigramma della società, della squadra, delle gare amichevoli e del nuovo sito (www.perugiacalcio.net) sono stati i temi trattati.

“Il Perugia ritornerà a giocare al Curi e ciò non può che essere un grande motivo di orgoglio per la nostra città – ha affermato il sindaco Wladimiro Boccali –. Esprimo i miei migliori auguri al presidente Roberto Damaschi, a tutta la società e alla squadra”.

Dopo i saluti del sindaco Boccali, il presidente della Provincia di Perugia Marco Vinicio Guasticchi ha sottolineato l’importanza e il valore del calcio sul nostro territorio, affermando che “il Perugia calcio rimarrà sempre uno dei punti di eccellenza della nostra città”.

“Noi siamo il Perugia – ha poi proseguito il presidente dell’ASD Perugia Calcio Roberto Damaschi – e questa espressione l’ho usata anche quando per la prima volta ho riunito la squadra per il ritiro a Montone. Il nostro intento è quello di ripartire con voglia e forza per dare una dignità calcistica alla nostra squadra. Ripartiamo con un bagno di umiltà, guardando avanti, per riportare il Perugia nel calcio che conta, quello professionistico. E anche se ripartiamo da una categoria che non ci appartiene, ci dobbiamo rimboccare le maniche e fare sempre meglio. Le promesse che possiamo fare è che ci metteremo il massimo impegno, con entusiasmo e convinzione. I progetti per il futuro sono di porre le basi per una società che possa ambire in tre anni a salire in Prima Divisione”.

A smorzare i toni di una contestazione da parte dei tifosi, rivolta ai rappresentanti delle Istituzioni, è stato l’intervento di Luigi Repace presidente del Comitato Regionale Umbria - LND.  

“La verità - ha affermato il presidente del CRU - è che né il sindaco né altri vi hanno preso in giro. Piuttosto è accaduto che si sono presentate tante, troppe persone con dei programmi per rilanciare il calcio a Perugia, senza poi che alle parole vi sia stato un seguito. Chiedo a quanti contestano: pensate davvero che il Comune di Perugia abbia interesse che la squadra non partecipi a campionati importanti?”. Il presidente Repace ha dato così i veri passaggi dei tanti episodi più o meno oscuri di queste ultime settimane, riportando nella sala, con oltre cinquecento persone presenti, un ascolto attento ed una partecipazione pacata.

La parola è poi passata ai protagonisti di una stagione che, nei propositi, deve segnare il rilancio del Perugia. Si sono succeduti al microfono, in interventi a volte molto incisivi, Walter Novellino, acclamatissimo dai tifosi, e Alvaro Arcipreti. Il direttore sportivo ha espresso l’intento e la viva speranza che il Perugia ritorni presto nel calcio professionistico. Poi al via la “passerella” di tutta la rosa dei giocatori con lo staff tecnico capeggiato dal mister Pierfrancesco Battistini e dal team manager Loris Gervasi.

Prima di annunciare i prossimi appuntamenti sul campo della squadra, il presidente Roberto Damaschi ha sottolineato l’importanza del supporto degli sponsor, molti dei quali erano presenti in sala (Paolo Caporali titolare della Liomatic, Antonello Celestini proprietario dell’Hotel Fortebraccio di Montone, Claudio e Roberto Umbrico della SEA di Marsciano).